MAVM nelle compagnie della morte

Esplorando il fronte sconfinato delle testimonianze storiche della prima guerra mondiale, ho avuto il piacere e la sorpresa, di imbattermi nel diario di guerra di Giovanni Siletti.

Appartenente alle fila dell'esercito italiano, in qualità di stimato sergente del 5° Reggimento Genio, la sua caratura bellica abbinata al carattere generoso, buono e coraggioso, non sono passati inosservati davanti agli ufficiali e ai compagni di truppa. Il suo ricordo si è fatto ancora più forte e sentito alla morte, avvenuta sul campo di battaglia durante uno dei tanti spregiudicati tentativi di incursione. Una modalità di azione tipica delle compagnie dei tagliafili, conosciute anche come "compagnie della morte", di cui il sergente faceva parte.

Squadre che con il loro coraggio avevano una missione tanto rischiosa quanto importante, quella di aprire il fronte nemico con raid improvvisi e repentini. Azioni che mettevano a repentaglio la loro vita in percentuale molto più elevata di molti altri reparti, in ragione di un'esposizione inevitabilmente altissima. Nativo di Tronzano Vercellese, Siletti trova la morte a 23 anni, dopo essere già stato candidato per la medaglia di bronzo. La nota apparsa nello spazio de "I Caduti per la Patria" de "La Gazzetta del Popolo", in occasione della sua scomparsa, riferisce che la morte del giovane sarebbe sopraggiunta il 22 giugno 1916, sul Monte Sabotino, per un colpo di pallottola di fucile infertogli dal nemico, che ne ha causato la morte immediata, mentre stava per irrompere in un tratto di trincea austriaca. Sono le parole utilizzate dal comandante della sua compagnia, Mario Rossani, nell'annunciare alla famiglia l'eroica fine del sergente. Un atto di valore e lealtà indiscussa verso la patria, che lo ha di diritto inserito nell'Olimpo della memoria dei decorati. Una presenza certificata anche dal conferimento della Medaglia d'Argento al Valor Militare. Un attestato per pochi, che aumenta lo spessore umano e bellico del personaggio. 

 

Dott. Riccardo Ravizza  - All Rights Reserved

Ruolo periti ed esperti n. VA - 748  - p.iva 03509240127 


QUESTO SITO WEB UTILIZZA SCRIPTS E GOOGLE ANALYTICS...