Bomba Orsini

Un ordigno di grande valenza storica, nato durante il Risorgimento.

Prese il nome dal suo ideatore: il patriotta e repubblicano Felice Orsini, il quale inventò questo congegno esplosivo nel 1857 circa.

Per la prima volta, questa bomba, venne impiegata dallo stesso Orsini nell'attentato contro Napoleone III nel 1858, si è a conoscenza del suo impiego in diverse insurrezioni ed attentati dalla seconda metà dell'800 fino ai primi del '900.


Il corpo era in ghisa (costruita da due corpi semisferici saldati tra loro) e per i primi impieghi venne interamente caricata a fulminato di mercurio, successivamente si optò per il caricamento con della normale povere nera. L'esplosione avveniva attraverso l'impatto con un corpo solido di una o più capsule dell'ordigno.

 Per molti esperti del settore, la Bomba Orsini, viene considerata l'antenato delle bombe a mano moderne, infatti possiamo vedere il suo impiego nella guerra di secessione americana sotto il nome di Excelsior 1862.

 

Dott. Riccardo Ravizza  - All Rights Reserved

Ruolo periti ed esperti n. VA - 748  - p.iva 03509240127 


QUESTO SITO WEB UTILIZZA SCRIPTS E GOOGLE ANALYTICS...