....All’improvviso, un'impetuosa carica di una foltissima colonna austriaca, avanzando sulla destra della strada di Magenta, respinse l’intera nostra linea; alcune compagnie di granatieri e di zuavi furono ricacciati in disordine fino all'incrocio delle case di Pontenuovo. Il ponte era a soli 50 passi indietro, bisognava a tutti i costi impedire che venisse nuovamente oltrepassato. A questo punto il generale in capo vi s’indirizza a cavallo e tutti noi lo seguiamo. Messi i nostri cavalli di traverso, formiamo una barricata vivente per impedire qualsiasi movimento di ritirata. Subito infatti arriva fino a noi una massa di uomini, ed è arrestata dai nostri cavalli. «Ebbene! Figli miei» dice il vecchio soldato di Waterloo «i Granatieri della Guardia se la daranno a gambe? Sarebbero capaci di tagliare la corda?»....

 

 

72 pagine a colori, con più di 40 immagini a colori di reperti rinvenuti sui campi di battaglia, oggetti d'epoca e documenti.

Introduzione Storica di Bruno Dotto e commento dal Lussemburgo dell'esperto Cav. V. Rindone

 

 
 

Presentazione Casa Giacobbe



Rievocazione di Magenta



 

Ringrazio per l'aiuto e il sostegno:

Carlo Beati, Sandro Bocchino, Bruno Borghi, Gabriele Ceriotti, Bruno Dotto, Vittorio Grittini, Matteo Lucchini, Comune di Morazzone, Museo Storico del di Santo Stefano Ticino, Pietro Pierrettori, Harmonie Piva, Rodolfo Re, Vincenzo Rindone, Salina Manuel, Società Storica San Martino e Solferino e Elisa Zanola.

Con il patrocinio di:

Pro Loco Magenta, Comune di Bernate Ticino, Comune di Boffalora Sopra Ticino, Comune di Cuggiono, Comune di Magenta, Comune di Mesero ,Comune di Robecchetto con Induno, Comune di Santo Stefano Ticino, Comune di Trecate e del Comune di Turbigo.

Created by Riccardo Ravizza - All Rights Reserved

Ruolo periti ed esperti n. VA - 748  - p.iva 03509240127 


QUESTO SITO WEB UTILIZZA SCRIPTS E GOOGLE ANALYTICS...